A margine di successo dell’Europa viene perseguito anche Waddle: Tapie se le promesse di una competizione europea e non sono state soddisfatte, nella sua sesta stagione come il presidente della squadra è venuto vicino alla vittoria. “Olimpico” ha battuto “Dinamo” dall’Albania, “Lech” dalla Polonia e ha resistito “Milano” nei quarti di finale.

E ‘stato un confronto tra due borse giganti, favorito da un sacco di giocatori stranieri di talento. La battaglia alla fine è passato alla storia – ma non gli obiettivi brillante, e lo scandalo che scoppiò dopo.

Waddle poi troppo marcato – how. E ‘stato il suo gol ha permesso alla squadra a farsi avanti, e tutto il “Velodrome” è stato ispirato in modo che … faretti completamente grigio. A quanto pare, in obbedienza alla volontà del regista Adriano Galliani, gli italiani si rifiutarono di giocare di nuovo, sperando in un replay. Nulla di tutto questo – invece, il francese ha celebrato la vittoria tecnica 3: 0.

Così marciare “olimpico” ha continuato, e il percorso è stato un po ‘di Mosca “Spartak”. Davanti si profilava la finale contro la Jugoslavia “Stella Rossa”. Anche in questo caso nessuna gioia per il pubblico che non ha portato, è andato alla storia come uno dei peggiori nella storia delle finali del torneo. La partita si è conclusa in una serie di sanzioni. Waddle, ancora memori del tragico errore di Torino rifiutato a pugni – come Stojkovic, che un tempo aveva giocato per Belgrado e anche sbagliato un calcio di rigore fondamentale per la sua squadra.

E ‘stata la più grande sconfitta del progetto Tapi: indecisione dei suoi giocatori gli costò la coppa. Tutti d’accordo meraviglioso City Airport Stevan Stojanovic, che sconvolto Manuel Amoros. Totale parziale: 3: 4 ai calci di rigore.

Anche se la seconda delusione dell’anno, Waddle ha avuto una buona stagione, la sua canzone ha continuato ad essere popolare, e il club di Marsiglia goduto il titolo delle squadre più interessanti in Europa. Era così buono che potesse vincere il prestigioso premio: “Prima della finale, molti giornalisti francesi è stato detto che se vinciamo, allora io diventerò calciatore dell’anno in Europa. Ma abbiamo perso, e il premio è stato assegnato a Jean-Pierre. Ero felice per lui: lui è un grande realizzatore e mi ha insegnato molto “.