Club “Amkar” su questa strada meritata (ha detto che circa 20 milioni di rubli) – qui provato la parte ricevente, e pochi si aspettavano che il rosso e il nero avrà alcuni punti durante l’incontro con il leader Premier League. E non hanno mosso le gambe – hanno vinto (2: 1), avendo risposto al doppio di Olanare con il gol di Manu Fernandes dal dischetto. L’ultima volta che l’attaccante nigeriano ha messo pezzo soldo nel mese di luglio 2015, quando ha giocato per la “Guangzhou Fuli” in Premier League in Cina.

Kidalovo all’interno delle regole. evento anomalo, “Loco” ha pagato e accuratamente coperti prato sulla “Ferrovie Russe Arena” e gli ospiti sfrontato al suo splendidamente pogudeli ancora ottenuto i tre punti (al primo turno è stata una vittoria di 1: 0), farcito le tasche con i soldi e non hanno nemmeno comprato una torta per il tè . “Finalmente,” Amkar “ha vinto a casa. Non è successo da molto tempo “- Vadim Evseev ha terminato l’argomento con un’insolita partita casalinga. È stato necessario vedere l’espressione del volto di Yuri Semin dopo questo gioco.

Premier League subito avvertimento in anticipo: dalla prossima stagione nei regolamenti campionato russo farà un punto circa l’impossibilità di svolgere partita in casa sull’avversario. Solo stadi neutrali. Apparentemente, non vedremo più una commedia calcistica con una trama simile.

Inoltre – sui vantaggi e gli svantaggi di zatsepinga. “Spartacus”, recuperando “Locomotiva” nel tavolo, ha vinto la “Opening Arena” da “Tosno” (2: 1). calcio rosso e bianco nella prima metà del gioco – è un brutto incubo e il caos: il nervosismo, i rivali di trasmissione, le zone franche in mezzo al campo, costruttiva durante l’attacco era assente. Probabilmente, alcuni giocatori sono stati influenzati negativamente dalla pausa a causa delle partite delle squadre nazionali. Massimo Carrera ha dichiarato: “Nel primo tempo,” Spartacus “non era la squadra che gioca per il titolo.”

In Fernando posseduta da un demone: 32 minuti, ha interrotto l’attacco una violazione ospiti al giallo, poi ha dato un passaggio semplice e qualcun altro ha afferrato la testa e corse per la difesa e la gamba tesa di spine aperte imbatterono in una scelta pericolosa per il giocatore “Tosno”. Le persone ragionevoli hanno immediatamente pensato al cartellino rosso, ma il giudice Vitaly Meshkov ha, per qualche motivo, perdonato il brasiliano arrossato.