Ma anche nel suo momento di trionfo, l’atleta di pista più decorato che la Gran Bretagna ha prodotto non ha potuto superare alcune delle polemiche che hanno offuscato la percezione pubblica del suo genio in pista dal suo doppio oro a Londra 2012 il Super Sabato. / p>

Prima di tornare a casa da Rio, ha rivelato che aveva dormito solo un’ora di sabato sera, così l’adrenalina continuava a girare intorno al suo corpo dopo essere diventato il secondo uomo dopo che Lasse “il finlandese volante” Virén aveva vinto 5.000 m e 10.000 m di doppio alle Olimpiadi successive. Facebook Twitter Pinterest Mo Farah vittorioso nei 5.000 m maschile del giorno 15.Foto: Tom Jenkins / the Guardian

Il suo ultimo giro, che è diventato quasi di routine nel consegnare un successo consistente per Farah, come è entrato nelle teste del suo cast di rivali rotanti dal Kenya e dall’Etiopia, è stato persino più veloce qui che a Londra.

“Questo è un risultato più grande perché le persone avevano quattro anni di preparazione per batterti.Quindi, per essere in grado di tornare indietro e farlo, non ce ne sono molti che tornano “, ha detto Farah dopo la gara.

Mentre attraversava la linea Farah, la sua espressione era di sollievo come trionfo le braccia larghe prima di intraprendere un giro di vittoria in cui ha cercato sua moglie, Tania, e ha preso selfie con deliranti fan inglesi.

Sulla scia della sua vittoria, il commentatore Brendan Foster ha definito Farah il più grande sportivo di sempre della Gran Bretagna .

“Sono solo orgoglioso di ciò che ho realizzato nel corso degli anni. Ringrazio Dio per ogni passo che ho fatto e per quello che ho fatto. È stato un lungo viaggio ed è stato su e giù.Ma una cosa che mi guida davvero, mi piace quello che faccio e non puoi portarmelo via “, ha detto Farah.

Farah ha goduto di una notevole serie di successi dal 2010, conquistando cinque mondiali medaglie d’oro del campionato e quelle due doppi olimpici. Facebook Twitter Pinterest Mo Farah mette in mostra le medaglie d’oro guadagnate tra i 10.000 ei 5.000 metri. Foto: Tom Jenkins / the Guardian

È stato proprio il suo oro a portare la Gran Bretagna oltre il totale di 65 medaglie vinte a Londra per farne le migliori Olimpiadi dal 1908 e assicurare che finissero sopra la Cina a il medagliere.

“L’atmosfera di British House è stata sorprendente, vincendo le medaglie una dopo l’altra. Quindi, il massimo è incredibile “, ha detto il 33enne. “Dovremmo essere orgogliosi di ciò che abbiamo raggiunto.Chi avrebbe mai pensato quattro anni fa saremmo al di sopra della Cina? “

Il ragazzo cresciuto con una foto di Haile Gebrselassie e Paul Tergat in competizione a Sydney sul suo muro e sognando di essere un campione olimpico ha ora quattro medaglie d’oro – una per ciascuno dei suoi figli, la più recente che va al suo bambino, Hussein. Facebook Twitter Pinterest Haile Gebrselassie dell’Etiopia batte il keniano Paul Tergat nei 10.000 metri maschili ai Sydney 2000 Games. Foto: Andy Lyons / Allsport

“I giochi olimpici per me sono stati enormi nella mia carriera. È cambiato chi sono “, ha detto Farah.

” Il 2012 mi ha cambiato – non come persona ma in termini di livello di uscire per strada e fare cose.Avere quattro anni di questo, tutto, e tornare a farlo è davvero sorprendente. “

Ma circa due ore dopo la gara, Farah era seduto in una sala stampa scarsamente popolata nelle viscere di lo squilibrato stadio olimpico che risponde alle domande sulla sua relazione con Alberto Salazar, il suo allenatore da molto tempo che è oggetto di un’indagine dell’Agenzia antidoping statunitense in corso, e Jama Aden, un allenatore controverso recentemente arrestato in Spagna.

In un certo senso, la situazione di Farah rispecchia quella dello sport nel suo insieme che cerca di uscire da sotto la pesante nuvola di cinismo che si è sistemata su di esso.

Incapace di fornire sempre risposte dettagliate sufficienti per soddisfare coloro il cui la fede nello sport è stata testata quasi fino al punto di rottura, Farah ha teso verso la difensiva.Tra i suoi due trionfi di medaglia d’oro, si è lamentato del fatto che i media lo odiassero.

Domenica ha detto che Salazar, l’allenatore del progetto Nike Oregon che è stato determinante nel suo ascesa e nega le accuse fatte contro di lui, gli hanno comunque inviato degli allenamenti ma hanno avuto meno impegni quotidiani.

Interrogato sul fatto che esistono diverse foto di lui con Aden, che è stato arrestato in Spagna all’inizio di quest’anno quando EPO è stato trovato nel suo hotel, Farah ha negato di essere un “amico intimo” e ha detto che la sua foto è stata scattata con molte persone. Facebook Twitter Pinterest Alberto Salazar, allenatore di lunga data di Mo Farah. Foto: Don Ryan / AP

“Come atleta, sei nel circuito. Quindi se qualcuno ti chiede di fare una foto di me, hai intenzione di dire di no?Così tante persone vengono da me “, ha detto. “So che molti atleti vengono a chiedermi autoscatti e immagini. Non puoi dire di no a tutti. Non ho alcuna associazione con lui. “

Mentre la moglie e la figliastra Rhiannon stavano a guardare, Farah era pressato sul punto. Sembrava esasperato. “Non riesco a capire perché la gente ne faccia un grosso problema. Non capisco davvero. Se fosse il mio allenatore o qualcuno vicino a me, abbastanza onesto ma non sono vicino a lui “, ha detto.

Ripercorrendo la sua carriera come medaglia olimpica doppia, Coe ha insistito:” se tu Sono abbastanza privilegiato da essere in quella posizione, c’è sempre stato [il sospetto].Quello è stato il territorio in cui siamo stati per molto tempo. “

Individuando le esibizioni di Farah tra i suoi punti salienti dei Giochi, Coe ha insistito sul fatto che il futuro fosse luminoso. “Abbiamo imparato che il nostro sport è vivo e incredibilmente forte, con un grande appetito per il consumo pubblico”, ha detto.

Per quanto riguarda Farah, non sarebbe stato attratto dal fatto che avrebbe di nuovo indirizzato la pista a Tokyo o fare un altro tentativo alla maratona, una rara delusione per lui nella sua prima incursione in lontananza.

Per ora, non vedeva l’ora di tornare a casa per vedere la sua famiglia – e dormire un po ‘. Oltre a ciò, ammise, Sir Mo aveva un certo anello.

“Solo sapendo da dove sono cresciuto, da dove vengo, il viaggio che ho intrapreso.Non ho nemmeno sognato di diventare campione olimpico, figuriamoci quattro volte “, ha detto. “Ma essere Sir Mo sarebbe fantastico.”